Esercizio fisico

La rivista scientifica medica JAMA Network Open ha pubblicato uno studio in cui si rileva che i fattori causali dell’obesità non sono migliorati nel corso degli ultimi 10 anni. Negli Stati Uniti un recente sondaggio dimostra come le Linee guida sull’attività fisica proposte nel 2008 siano state ignorate da gran parte della popolazione, sempre più sedentaria. Il sondaggio, eseguito su 27.433 adulti, ha mostrato che i soggetti risultavano sedentari mediamente per 6,4 ore al giorno nel 2016, mentre nel 2007 lo erano per 5,7 ore.
L’insufficiente attività fisica si associa a maggiore prevalenza di obesità e di malattie ad essa collegate. Per quanto riguarda l’Italia: il 10% della popolazione è obeso, con un Indice di Massa Corporea (IMC) superiore a 30, e quasi la metà degli italiani è in sovrappeso, con un IMC tra 25 e 30. La scarsa attività fisica si associa all’aumento di diabete di tipo 2, anche in giovane età, tra i 20 e i 40 anni; c’è inoltre a un incremento preoccupante dell’obesità in età pediatrica, specie nel Sud Italia: questo comporta certamente un aumento del rischio importanti negli anni futuri.
30-45 minuti di esercizio fisico moderato ogni giorno sono il modo semplice, non costoso ed eseguibile da parte di tutti, per prevenire importanti patologie, vivere meglio e più a lungo.