Associazione Livornese
Amici del Cuore “Tonino Pacella” O.D.V

Contro le malattie cardiovascolari e la morte cardiaca improvvisa per una città che fa propria la cultura della prevenzione .

CONTATTACI PER DIVENTARE SOCIO

News

Chi siamo

Cittadini che vogliono contribuire alla lotta contro le malattie cardiovascolari, prima causa di morte ed invalidità anche nel nostro paese.
In Italia ogni anno muoiono circa 237000 persone per queste malattie e 160000, in età compresa tra 35 e 64 anni, sono colpite da attacco coronarico acuto. Tra queste una su quattro non sopravvive ed in più della metà dei casi la morte avviene improvvisamente, prima che si abbia il tempo di giungere in ospedale.

Da questo deriva la necessità di prevenire le malattie cardiovascolari, poiché prevenire, non solo è meglio che curare, ma è più efficace, meno doloroso e quindi più intelligente.

Operiamo a diffondere la cultura della prevenzione delle malattie quali infarto, ictus, scompenso cardiaco e morte improvvisa.

Consiglio direttivo

    • Presidente: Giorgio Pancrazi
    • Vice Presidente: Glauco Magini
    • Vice Presidente: Domenico Buoncristiani
    • Segretario: Luigi Cardelli
    • Tesoriere: Sauro Stiavetti
    • Consiglieri: Giancarlo Bini, Maria Teresa Savoia, Giancarlo Bozzi, Gabriella Menicucci, Mino Lazzeretti, Mario Giacomelli

Gli obiettivi dell’associazione

EFFETTUARE INIZIATIVE DI PREVENZIONE, SIA IN SOGGETTI SANI CHE GIÀ MALATI, E DI RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA

LOTTARE CONTRO L’ARRESTO CARDIACO CON DONO DI DEFIBRILLATORI ED INSEGNAMENTO DELLA RIANIMAZIONE CARDIACA E DELL’USO DEI DEFIBRILLATORI SPECIALMENTE AI GIOVANI

PROMUOVERE L’EDUCAZIONE E L’INFORMAZIONE SANITARIA E LA RICERCA SCIENTIFICA IN AMBITO CARDIOLOGICO

CONTRIBUIRE A SOSTENERE LE STRUTTURE CARDIOLOGICHE OSPEDALIERE E TERRITORIALI

Stile di vita “Salva Cuore”

Le malattie coronariche possono essere prevenute con uno stile di vita “salva cuore”. Il nostro ideale è operare in modo che gran parte dei nostri concittadini si rendano conto dell’importanza di:

  • abolire l’abitudine al fumo;
  • mantenere normale il peso corporeo, mangiare di meno, ridurre nella dieta, zuccheri semplici e grassi animali ed aumentare i grassi vegetali, le vitamine e le fibre;
  • fare regolare attività fisica e combattere la sedentarietà a tutte le età;
  • controllare regolarmente la pressione arteriosa, mantenendola al di sotto di 140/90 mmHg.
  • conoscere i valori della propria glicemia
  • mantenere il Colesterolo totale e Colesterolo LDL inferiori rispettivamente a 200 mg/dL e 129 mg/dL nei soggetti a basso rischio, ma a valori ancorabpiù bassi in caso di soggetti a rischio più elevato.
  • conoscere i segni di allarme di possibile attacco coronarico e sapere cosa fare in presenza di un arresto cardiaco;
  • difendere e promuovere un ambiente sano e di qualità.

Le attività

RIABILITAZIONE

Controlli cardiologici, attività fisica in palestra condotta da fisioterapisti e sotto controllo medico ed aiuto nel controllo dei fattori di rischio, dopo eventi acuti o in soggetti con rischio elevato. Laboratorio di psicosomatica olistica.

PREVENZIONE

Ambulatorio dell’ipertensione arteriosa a servizio dei medici di medicina generale. Controlli clinici con valutazione personale del rischio cardiaco e vascolare. Attività di socializzazione.

EDUCAZIONE SANITARIA

Sensibilizzazione della popolazione alla problematiche cardiologiche e alla promozione della salute, diffusione della cultura che le malattie coronariche possono essere prevenute con lo stile di vita Salva-Cuore.

CORSI

 Corsi di primo soccorso, di rianimazione cardiopolmonare e uso del defibrillatore, di disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo nelle varie fasce di età.

La storia di“Amici del Cuore”

1998

L’Associazione nasce per volontà di Glauco Magini, Tonino Pacella, Giorgio Pancrazi, di un gruppo di cardiopatici e di altri simpatizzanti. Nasce per l’esigenza di una struttura riabilitativa cardiologica che contribuisse anche alla diffusione  della cultura della prevenzione delle malattie cardiovascolari e della morte cardiaca improvvisa.

1999

Inizia l’attività di riabilitazione di lungo periodo con valutazioni cliniche  e corsi di attività motoria per cardiopatici, diretta da fisioterapisti e controllata da medici, nelle palestre comunali.

2000

Entra nel Coordinamento Nazionale delle Associazioni del Cuore (Co.Na.Cuore) ove ha contribuito alla stesura della Carta dei diritti dei cardiopatici. Ogni anno dona denaro per la ricerca in ambito cardiovascolare.

2001

Inizia l’attività divulgativa che si perpetuerà negli anni futuri: i medici dell’Associazione incontrano la popolazione, parlando di prevenzione delle malattie cardiovascolari.

2003

La convenzione con la AUSL 6 di Livorno, consente di avere in uso palestra ed ambulatorio nel Distretto di via del mare ove proseguire l’attività riabilitativa e di prevenzione secondaria. Acquisto del Cardio Camper per essere presenti sul territorio a fare prestazioni cardiologiche gratuite e fornire informazioni sugli stili di vita salutari per il cuore.

2004

Co.Na.Cuore, Ministero della Salute e Heart Care Foundation conferiscono a Livorno la qualifica di Città del cuore “per l’azione di prevenzione e promozione degli stili di vita salva cuore” svolta dall’Associazione.

2005

Inizia l’annuale partecipazione alla Giornata Mondiale Del Cuore che alla fine di settembre ogni anno vede presenti in varie zone della città il Cardio Camper e i volontari a diffondere la cultura della prevenzione.

2006 2009

Dono di quattro defibrillatori (al Campo scuola Martelli, al complesso “La Bastia”, alla piscina “Camalich” ed all’ippodromo “Caprilli”) e formazione del personale all’uso dello strumento.

2010

Inizia il progetto quadriennale “Salvare una vita, vuoi?… se sai puoi!”, per istruire alla rianimazione cardio polmonare gli studenti del quarto anno delle scuole superiori ed i loro familiari; ogni studente ha ricevuto una lezione in classe e il dono di un kit ad uso familiare, contenente un DVD per l’apprendimento ed un mini manichino per le esercitazioni. Partecipazione alla settimana “Viva!” con dimostrazioni del BLSD e Convegno sull’Arresto cardiaco.

2014

Termina il progetto “Salvare una vita, vuoi?… se sai puoi!”: in 4 anni donati 1100 kit e formati circa 3300 tra studenti e familiari, che si sono dimostrati in pratica buoni esecutori della rianimazione. Corsi di rianimazione cardiaca e uso del defibrillatore (Corsi BLS-D) rivolti a molti cittadini livornesi, compresi numerosi professori degli Istituti scolastici superiori.   Collaborazione con l’Associazione Nazionale Cardiologi Ospedalieri per un Corso BLS-D rivolto a Medici di medicina generale di Livorno.

2015

Inizia il Laboratorio di psicosomatica olistica, a supporto dei cardiopatici in riabilitazione di lungo periodo, per curare anche la psiche, riducendo gli stati di ansia ed il disagio psichico legati alla patologia. Dono di un Defibrillatore semi automatico alla volante dell’Arma dei Carabinieri e formazione del personale. Corsi BLS-D rivolti a oltre 100 cittadini livornesi.

2016

Dono di 2 Defibrillatori semi automatici (alla Polizia di Stato ed al Liceo Classico di Livorno) e formazione dei relativi operatori. Corsi BLSD a studenti della Facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa e a 124 cittadini livornesi. Rinnovo della convenzione con l’Azienda USL Toscana Nord Ovest per protocolli finalizzati a sinergie nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Partecipazione alla settimana “Viva!” con dimostrazioni del BLS con flash mob nelle piazze cittadine.

2017

Corsi di rianimazione cardiaca e uso del defibrillatore per 550 studenti delle scuole superiori e della Facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa. Inizio della annuale partecipazione alla Settimana dell’Allattamento Materno, organizzata dai Consultori post parto, con dimostrazioni e Corsi di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica.

2018

I medici dell’Associazione iniziano l’annuale collaborazione con l’Associazione Nazionale Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) per i progetti “Cardiologie Aperte” e “Truck Tour Banca del cuore”, per effettuare controlli cardiologici gratuiti alla popolazione. Dono di un  defibrillatore da posizionare su una seconda auto della Polizia di Stato.

2019

Dono di due defibrillatori: all’Istituto superiore di studi musicali “Mascagni” ed al plesso scolastico “Rodari” di Livorno.

2020

A causa del lock down per la pandemia che ha impedito l’uso della palestra, ai soci sono stati forniti consigli sull’attività fisica da effettuare al proprio domicilio e brevi filmati sugli esercizi da fare, in casa o all’aperto, realizzati dai fisioterapisti e caricati sulla chat WA cui erano iscritti i partecipanti. Dono di 10000 €, quale aiuto alle iniziative determinate dalla pandemia: 5000 € a AUSL Toscana Nordovest, 3000 € al Comune di Livorno, 1000 € alla Caritas diocesana  e 1000 € alla Comunità di S. Egidio.

 I soci

I soci sostengono attivamente le attività della Associazione e mettono in pratica lo stile di vita “salva cuore”.

Essi hanno diritto a:

  • partecipare, assieme ai familiari, alle conferenze di educazione alla salute del cuore, ai Corsi di Primo soccorso, di rianimazione cardiaca e uso del defibrillatore e di disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo;
  • ricevere le pubblicazioni per la prevenzione delle malattie cardiovascolari;
  • ricevere la valutazione personale del rischio coronarico e consigli cardiologici sulla sua riduzione;
  • contattare il cardiologo dell’Associazione anche con mail dedicata: cuore@amicidelcuorelivorno.it (solo nel periodo di riabilitazione)
  • partecipare alle manifestazioni e gite sociali; frequentare la palestra per cardiopatici e per soggetti ad alto rischio.

Diventa Socio

Compila il contact form qui sotto, ti contatteremo noi.

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

I Sostenitori